BELLA DI GIORNO

TITOLO ORIGINALE Belle de jour
ANNO 1967
PAESE Francia
REGIA Luis Buñuel
GENERE Onirico - satirico
ATTORI PRINCIPALI Catherine Deneuve, Jean Sorel, Michel Piccoli, Geneviève Page, Pierre Clementi, Françoise Fabian, Macha Meril
DURATA - FOTOGRAFIA 97' - a colori
PRODUTTORE DVD Mondo Home Entertainment
Bella di giorno (Belle de jour) - Buñuel

 

 

Bella di giorno (Belle de jour) - Buñuel
Bella di giorno (Belle de jour) - Buñuel
Bella di giorno (Belle de jour) - Buñuel
Bella di giorno (Belle de jour) - Buñuel

 

 

Punteggio assegnato al film: ***½
Punteggio complessivo assegnato al dvd (edizione e film): **½
Punteggio Claudio Colombo Cinetop: ***½
Punteggio assegnato da voi: ***½
 Belle de jour
(1967) on IMDb

Recensione del 17/11/2004

 

 

 

Qualità video: ho l'impressione che Buñuel non avesse nessun interesse per la bellezza della confezione, ma comunque l'edizione della Mondo non aggiunge danni.
Qualità audio: vale lo stesso discorso.
Lingue: Italiano e Francese mono
Sottotitoli: italiano per non udenti
Formato video: 1.66:1  16/9
Extra significativi: nulla. Debbo altresì lamentare la fastidiosa abitudine di imporre l'inutile filmato di presentazione del Dolby Digital (30 secondi), le ossessive animazioni con musichetta per il semplice settaggio di ciascuna delle opzioni (lingue e sottotitoli, ma sappiate che ambedue si possono cambiare anche a film iniziato), e il pistolotto sul copyright della durata di un minuto e mezzo, senza la possibilità di accelerarlo, e completamente inutile, perché chi come me ama il cinema apprezza il dvd per le sue qualità tecniche superiori e la possibilità di accedere al volo alle diverse tracce audio e ai vari sottotitoli, e non se ne fa nulla di una copia, dvd o divx che sia, mentre chi copia questi supporti per mestiere si fa quattro risate di certe raccomandazioni, e sa già cosa rischia senza che vi sia alcun bisogno di ripeterglielo tutte le volte.



COSA MI E' PIACIUTO: qualunque cosa possa dire di qualsiasi film di Buñuel, ma di questo in particolare, rimane unicamente e strettamente il frutto della mia percezione dell'opera. Mentre è evidente a tutti come il confine fra sogno e realtà divenga col passare del tempo sempre più labile e indistinto, a me non sembra affatto chiaro che l'avventura di Séverine nella casa di Anaïs appartenga alla sfera del reale, perlomeno non completamente. Il film, peraltro, comincia con un sogno, e a me sembra che sia il sogno a essere sporadicamente interrotto dalla realtà, e non viceversa. Ma poi, è importante stabilirlo? Per me no, ma è divertente vedere come cambiando l'interpretazione di ogni singolo frammento del quadro, il complesso si trasforma. Splendida Catherine Deneuve nello sdoppiarsi (aveva realmente i 23 anni dichiarati dal suo personaggio): per ottenere lo stesso risultato in Quell'oscuro oggetto del desiderio, Buñuel sarà costretto a ricorrere a due attrici differenti. Comunque tutti bravi anche gli altri attori. E' perfino superfluo rimarcare la fantasia di Buñuel nel creare situazioni a dir poco insolite, ai limiti del concepibile. Vi sono spunti di surrealismo in puro stile-Dalì (il cinese con la scatola, il convegno sotto il tavolo del ristorante, i gatti "da non far entrare", che non si vedono mai ma si sentono nel finale).

COSA NON MI HA CONVINTO: avrebbe potuto contrariarmi l'inaccuratezza tecnica che in certi momenti fa pensare di assistere al superotto della prima comunione, se non pensassi che Buñuel l'ha fatto apposta per confondermi accuratamente le idee e ridere della mia confusione. Certe ingenuità nella sonorizzazione sono così sottolineate da non poter esser ritenute che intenzionali.


Ho visto Bella di giorno in francese con i sottotitoli in italiano.


Questo film su Amazon.it
Luis Bu˝uel su Amazon.it

 

 

 

 

FILM:
REGISTI:
ATTORI:

 

                                                                                                                         

 

 

Nota sulle immagini