RAPSODIA IN AGOSTO

TITOLO ORIGINALE Hachi-gatsu no kyoshikyoku
ANNO 1991
PAESE Giappone
REGIA Akira Kurosawa
GENERE Drammatico
ATTORI PRINCIPALI Sashiko Murase, Richard Gere, Tomoko Otakara, Hisashi Igawa, Narumi Kayashima, Mitsunori Isaki
DURATA - FOTOGRAFIA 93' - a colori
PRODUTTORE DVD MTC
Rapsodia in agosto (Hachi-gatsu no kyoshikyoku) - Kurosawa

 

 

Rapsodia in agosto (Hachi-gatsu no kyoshikyoku) - Kurosawa
Rapsodia in agosto (Hachi-gatsu no kyoshikyoku) - Kurosawa
Rapsodia in agosto (Hachi-gatsu no kyoshikyoku) - Kurosawa
Rapsodia in agosto (Hachi-gatsu no kyoshikyoku) - Kurosawa

 


Punteggio assegnato al film: ****
Punteggio complessivo assegnato al dvd (edizione e film): ***½
Punteggio Claudio Colombo Cinetop: ***
 Hachi-gatsu no ky˘shikyoku
(1991) on IMDb

Recensione del 19/8/2006

 

 

Qualità video: buona
Qualità audio: buona
Lingue: Italiano e Giapponese 2.0 Stereo Dolby Digital
Sottotitoli: italiano per non udenti
Formato video: 1.85:1  16/9
Extra significativi: -



COSA MI E' PIACIUTO: in un film che non ha momenti di cedimento, emergono comunque nitidamente alcuni istanti indimenticabili: la prima visita dei ragazzi a Nagasaki; la contemplazione dei cedri bruciati dal fulmine che ricordano due amanti suicidi; l'arrivo dei superstiti della bomba, compagni dei bambini morti, che, resi ciechi dall'esplosione, rassettano "a memoria" il monumento commemorativo nel cortile della scuola; la nonna che corre controvento nella bufera: il suo ombrello che improvvisamente si rovescia, e nello stesso istante esplodono nell'aria le note di Heidenroslein di Schubert (che secondo Farinotti è una melodia popolare giapponese...), leit motiv di tutto il film. Altro leit motiv, lo Stabat Mater di Vivaldi. Anche la sonorizzazione relativa agli effetti è notevole: in alcuni passaggi di sequenza ci sono sbalzi subitanei di volume, come a voler richiamare il clamore improvviso della bomba continuamente rievocata. Kurosawa fa riferimento al proprio cinema, quando fa dire alla nonna che a volte le parole sono inutili, e il silenzio può essere assai più eloquente, ma il tema del confronto fra generazioni è più legato al cinema di Ozu che al suo. C'è anche un momento di metacinema quando i ragazzi si inseguono improvvisando, involontariamente, una comica muta, e uno di loro va all'organo e suona un motivetto adeguato. Il messaggio pacifista e il costante richiamo al rispetto della natura sono invece temi ricorrenti nella poetica di Kurosawa. Richard Gere se la cava molto bene, ma l'interpretazione più fulgida è quella di Sachiko Murase, la nonna.

COSA NON MI HA CONVINTO: -

Ho visto Rapsodia in agosto in giapponese con sottotitoli (obbligatori) in italiano.


Questo film su Amazon.it
Akira Kurosawa su Amazon.it

 

 

 

 

FILM:
REGISTI:
ATTORI:

 

                                                                                                                         

 

 

Nota sulle immagini