TRONO DI SANGUE

TITOLO ORIGINALE Kumonosu-Jo
ANNO 1957
PAESE Giappone
REGIA Akira Kurosawa
GENERE Drammatico
ATTORI PRINCIPALI Toshiro Mifune, Isuzu Yamada, Minoru Chiaki, Akira Kubo, Takamaru Sasaki, Takashi Shimura, Yoichi Tachikawa
DURATA - FOTOGRAFIA 101' - bianco e nero
PRODUTTORE DVD Mondo TV
Trono di sangue (Kumonosu-Jo) - Akira Kurosawa

 

 

Trono di sangue (Kumonosu-Jo) - Akira Kurosawa
Trono di sangue (Kumonosu-Jo) - Akira Kurosawa
Trono di sangue (Kumonosu-Jo) - Akira Kurosawa
Trono di sangue (Kumonosu-Jo) - Akira Kurosawa

 


Punteggio assegnato al film: ****
Punteggio complessivo assegnato al dvd (edizione e film): **½
Punteggio Claudio Colombo Cinetop: ****½
Punteggio assegnato da voi: ****½
 Kumonosu-j
(1957) on IMDb

Recensione dell' 1/10/2006

 

 

Qualità video: nella media più che accettabile. La media è fra una parte iniziale slavata e traballante e una continuazione su livelli discreti.
Qualità audio: sufficiente la traccia originale.
Lingue: Giapponese e Italiano 2.0.
Sottotitoli: italiano per non udenti (trascrizione del doppiaggio italiano)
Formato video: 1.33:1  4/3
Extra significativi: -

I cosiddetti "menù animati" sono insopportabili. La loro utilità è nulla, e fanno solo perdere un sacco di tempo.


COSA MI E' PIACIUTO: non è semplicemente una trasposizione del Macbeth scespiriano, è una traduzione del teatro inglese in teatro giapponese: nelle scene in interni i personaggi si muovono seguendo le regole coreografiche del teatro No, ma al contempo secondo una logica cinematografica. Questo film è responsabile, me ne sono accorto solo pochi anni fa rivedendolo dopo tanto tempo, di due incubi che turbavano le mie notti di bambino (avrò avuto 3 o 4 anni): in casa avevamo la statua di una giapponesina vestita, acconciata e truccata come Asaji, la Lady Macbeth di Trono di sangue. Di notte mi tendeva degli agguati sanguinosi, e di giorno io le giravo alla larga. Quando non era la giapponesina, erano le piante, che mi si paravano davanti agitandosi freneticamente. V'infliggo queste mie vane memorie personali solo per illustrare quanto il film sia figurativamente impressionante, con alcuni momenti indimenticabili oltre ai due cui ho fatto riferimento (alludo alla foresta che avanza verso il castello, e alla follia di Asaji che cerca di lavar via il sangue dalle mani), come le apparizioni degli spiriti indovini e del fantasma di Miki, la pioggia di frecce scoccate verso Washizu, l'assassinio del principe (che non si vede, ma è anticipato dalla descrizione di un precedente analogo avvenuto nella stessa stanza). La potenza del dramma di Shakespeare non perde nulla del suo vigore. Mifune giganteggia, la Yamada è inquietante quanto basta. La musica asseconda pregevolmente la duplice veste teatrale e cinematografica

COSA NON MI HA CONVINTO: l'introduzione alla vicenda e ai personaggi avviene attraverso gli annunci dei messaggeri. E' un modo come un altro di avviare la macchina, ma a me ricorda un po' troppo la funzione del recitativo nell'opera settecentesca. Nell'edizione italiana sono stati aggiunti frammenti di dialogo: quando Washizu vede avanzare la foresta emette solo degli urlacci, tradotti nella versione italiana con un inutile e inappropriato "E' un miracolo, è una magia, sono i diavoli".

CURIOSITA': il titolo italiano è per alcuni Trono di sangue, per altri Il trono di sangue. Io ho preso per buono il titolo di questo dvd della Mondo TV, ma comunque la distinzione non è così importante, trattandosi della traduzione del titolo dell'edizione americana. Il titolo originale significa Il castello della ragnatela (il bosco davanti al castello è così intricato da sembrare appunto la tela di un ragno).

Ho visto Trono di sangue in giapponese con i sottotitoli in italiano per non udenti.


Questo film su Amazon.it
Akira Kurosawa su Amazon.it

 

 

 

 

FILM:
REGISTI:
ATTORI:

 

                                                                                                                         

 

 

Nota sulle immagini